Menu
» 2019, Anteprima mostre, Dogana, Mostre, Mostre 2019 » Untitled ‘The Ausilum Seeker’

Untitled ‘The Ausilum Seeker’

lorenzetti

progetto artistico
di Caterina Lorenzetti

18 aprile – 5 maggio 2019
 
Sala Dogana

Ingresso libero
Inaugurazione 18 aprile, ore 18
Orario: 10.30-13 / 15-19.30 dal martedì alla domenica

 untitled_2019_laboratori.pdf
 untitled_2019_call_lorenzetti.pdf
 
Untitled (The Ausilum Seeker) introduce il migrante come singolo individuo.
La narrativa mira a decostruire l’identificazione sistematica e fredda che la società occidentale attribuisce alla persona migrante.
Numeri e statistiche sono in contrasto con uno stato d’animo emotivo: delle persone da conoscere, con cui ogni sorta di barriera culturale verrà possibilmente messa in questione, stimolando un interesse verso degli esseri umani che abbiamo alienato e reso fantasmi nella nostra comunità. Sviluppato sotto forma di un’installazione interattiva, l’esposizione in sala Dogana prende forma in tre fasi principali:
> il richiedente asilo nel nostro sistema politico, economico, legale e sociale;
> ritratti e immagini metaforiche esplorano il mio stato mentale attraverso le loro vite presenti e passate: uno spostamento attraverso il quale l’osservatore è condotto a un punto di vista più
intimo;
> il risultato di un laboratorio artistico legato alla cognizione di “casa” vissuta con un gruppo di ragazzi Africani nell’estate del 2017.
L’esposizione si fa capo inoltre di un quadro più ampio dove appuntamenti satellite – performance, installazioni viventi e spazi di dibattito e sensibilizzazione – daranno luogo ad una
piattaforma di dialogo e confronto in diversi spazi urbani della città in cui il pubblico sarà stimolato a interagire.
 
Caterina Lorenzetti
Nata a Santa Margherita Ligure nel 1994, sono cresciuta tra Stati Uniti, Spagna e Italia prima di trasferirmi a Parigi, dove ho conseguito il diploma di fotografia all’Ecole de l’image, Les Gobelins.
L’adattamento e l’evoluzione in luoghi culturalmente diversi hanno stimolato un profondo e costante interesse per l’identità, il senso di sé di una persona e l’appartenenza locale.
I valori riemergono costantemente lungo la mia scrittura artistica.
Da settembre 2017 sono coinvolta attivamente nella crisi migratoria mondiale, attraverso lo sviluppo sul territorio italiano di un sistema di integrazione culturale alternativo con una piattaforma artistica itinerante di scambi concreti tra persone di provenienze diverse.
 
>>> Gli appuntamenti saranno frutto del lavoro dei partecipanti ai laboratori, individuati attraverso la call
http://www.genovacreativa.it/content/call-partecipare-al-ciclo-di-eventi-artistico-sociale-untitled-asylum-seeker-project
 
>>> I workshop http://www.genovacreativa.it/sites/default/files/uploads/laboratori_dialogo_interculturale.pdf



Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: