Menu
» A Palazzo Ducale, Palazzo Ducale » Un Orto al Ducale

Un Orto al Ducale

orto

La Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura e l’Istituto Agrario “Marsano” hanno collaborato più volte, dando vita ad un’originale contaminazione tra i prodotti tipici dell’agricoltura ligure, la storia materiale della nostra regione e la “ Storia”, resa visibile grazie ad alcune originali creazioni legate agli orti ed ai giardini, nella bellissima cornice di Palazzo Ducale.
 
La Liguria è una terra che possiede una doppia anima: da una parte ha una vocazione commerciale e marittima, dall’altra una terrestre; in essa l’arrivo e l’utilizzo delle piante provenienti da altri territori hanno provocato modificazioni del paesaggio, nuove abitudini alimentari, affrancamento dalla fame e, molto spesso, ricchezza.
 
Gli studenti del “Marsano” sono stati scelti per creare un orto permanente, che riprenda l’importante storia del paesaggio agrario della nostra regione. La scuola ha sviluppato un percorso di alternanza scuola-lavoro nel corso dell’anno scolastico 2014-2015 per dare compimento a questa importante commessa e, perché no, per misurarsi in una scommessa.
 
Per far ciò, gli studenti si sono avvicinati ai grandi viaggiatori, hanno attraversato le vicende dei monaci che hanno operato in Liguria, ritrovando le storie legate a San Siro, San Colombano e Sant’ Ilario, monaci capaci di segnare l’etica e l’ambiente della nostra montagna. I cereali, i legumi, le patate, le erbe tintorie, le piante da frutta, gli ortaggi, le piante tessili e le spezie li hanno accompagnati in questo percorso.
In riferimento all’oggi, le classi hanno percorso il territorio locale, quello dei produttori agricoli capaci di selezionare ed adattare alla nostra realtà le piante arrivate in Liguria da questi lunghi viaggi.
Da quanto è emerso dai nostri studi, queste specie meritano una sorta di primato:
- l’ulivo, come pianta caratterizzante il paesaggio ligure, qui rappresentata da vecchie varietà provenienti dall’azienda di San Siro di Struppa
- la vite, che da oltre due millenni, addolcisce le nostre colline con i suoi grappoli
- gli agrumi, uno dei simboli del paesaggio di “Villa” della Liguria, rappresentati da un limone, un arancio, un chinotto, un mandarino, il rosmarino il cavolo nero di Lavagna e il cavolo Gaggetta
 
Vogliamo dedicare questo orto a tutti i giovani che hanno aiutato a ripulire la città, con l’auspicio di una riscoperta dei nostri monti, perché lavorare la terra, fare manutenzione del territorio, diventi una buona abitudine e renda eccezionale lo “spalare fango”.
 
Novembre 2014


dicembre 2015, l’Orto si rinnova
 


novembre 2014, un Orto al Ducale
 

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...