Menu
» 2017, Eventi, Eventi 2017 » Stati generali dell’economia Genova

Stati generali dell’economia Genova

stati_generali

Una giornata per confrontarsi sui temi del lavoro e dello sviluppo economico per disegnare insieme la città di domani
29 novembre 2017, ore 9
Sala del Maggior Consiglio

È quanto accadrà mercoledì 29 novembre nel Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, dove – a partire dalle ore 9 – saranno convocati gli Stati Generali dell’Economia: uno strumento di confronto che coinvolge cittadini e rappresentanti delle maggiori realtà pubbliche e private genovesi per costruire insieme, concretamente, la Genova del domani.
Motivo conduttore dell’evento sarà il tema del ripopolamento della città, con tutti gli argomenti strettamente connessi: lavoro, aiuti alle famiglie, situazione immobiliare, sviluppo del territorio, creazione di opportunità di lavoro e di crescita, percezione di sicurezza e molto altro.
L’appuntamento discende da una serie di incontri preparatori organizzati dall’Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Genova per coinvolgere i rappresentanti delle forze produttive, sindacali, delle categorie.
Al programma della giornata, coordinata dal Comune di Genova, hanno contribuito i rappresentanti di: Regione Liguria, Città Metropolitana, Camera di Commercio, Autorità Sistema Portuale, Confindustria, Università di Genova, Curia, Alleanza Cooperative, Sindacati (CGIL, CISL, UIL), CNA, Confartigianato, Cia, Coldiretti, Ascom Confcommercio, Confesercenti, Ascom, Aeroporto di Genova, ANCE.
Presenti agli Stati Generali – articolati in quattro tavole rotonde – anche alcuni investitori interessati ad impegnarsi insieme alle istituzioni per lo sviluppo di Genova.
 
Questi i focus delle tavole rotonde, ognuna della durata indicativa di un’ora:
- Industria ad alta tecnologia
- Porto e Logistica
- Infrastrutture
- Commercio, Turismo e Cultura
 
“Un appuntamento – sottolinea l’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova Giancarlo Vinacci – dal quale verrà fuori un vero e proprio strumento operativo. L’obiettivo infatti non è soltanto delineare come vorremmo diventasse Genova nel medio termine, ma cosa ci si impegna a fare per cambiare in meglio il volto della città. A questo proposito ho concordato con le parti di trasformare questo primo incontro in un tavolo permanente per monitorare i feed back e fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti. Genova ha bisogno di proposte concrete e misurabili per tornare ad essere crocevia di scambi e protagonista nell’economia del Nord Ovest – conclude l’assessore Vinacci – Abbiamo un l’obbligo nei confronti della città e, soprattutto, delle giovani generazioni di creare nuove opportunità di lavoro e di crescita. Farlo in maniera condivisa è la scelta vincente”.



Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...