Menu
» 2017, Eventi 2017, Eventi in corso, Eventi in programma, In corso, In programma, Rassegne 2017 » Silvana Borutti

Silvana Borutti

Foto boruttiXsito

Wittgenstein: la filosofia
come compito e come risveglio

25 ottobre 2017, ore 17.45
Sala del Minor Consiglio

La conversazione riguarderà aspetti della filosofia di Wittgenstein tra il Tractatus logico-philosophicus e gli scritti degli anni Trenta. Riguarderà in particolare aspetti etici: la filosofia come compito; ed aspetti estetici: la filosofia come cambiamento del modo di vedere.
Nel Tractatus, Wittgenstein assegna alla filosofia il compito di tracciare un limite al linguaggio in cui viviamo: il compito cioè di abitarlo in modo degno. All’atteggiamento filosofico che invita a una sobria accettazione del limite, corrisponde il suo stile di vita, concentrato su uno strenuo “lavoro su di sé” e sulla ricerca di forme di ascesi all’interno del mondo. Negli anni Trenta, Wittgenstein scrive che la difficoltà della filosofia non è la difficoltà intellettuale delle scienze, ma la difficoltà di cambiare atteggiamento: cioè di modificare il proprio modo di pensare e di vedere le cose. Intende dunque la filosofia come una modificazione affettiva dell’esperienza, cioè come un nuovo inizio e come un risveglio.

Silvana Borutti, ora in pensione, insegna Filosofia teoretica all’Università di Pavia, dove è stata direttore del Dipartimento di Studi umanistici e membro del Senato accademico dal 2012 al 2015. È stata assessore alla politiche culturali del Comune di Pavia dal 2005 al 2009. È direttore della rivista filosofica “Paradigmi”, e Visiting Professor all’Università di Lausanne. Coordina attualmente il Circolo universitario Giorgio Errera, Pavia.
Le sue ricerche riguardano problemi delle scienze umane (antropologia, storiografia, psicoanalisi), teorie dell’immagine e teorie della traduzione.
Tra le sue pubblicazioni: Filosofia delle scienze umane. Le categorie dell’antropologia e della sociologia, Bruno Mondadori, Milano 1999; Théorie et interprétation. Pour une épistémologie des sciences humaines, Payot, Lausanne 2001; Filosofia dei sensi. Estetica del pensiero, tra filosofia, arte e letteratura, Raffaello Cortina, Milano 2006; Leggere il «Tractatus logico-philosophicus» di Wittgenstein, Ibis, Como-Pavia 2010; S. Borutti, U. Heidmann, La Babele in cui viviamo. Traduzione, riscritture, culture, Bollati Boringhieri, Torino 2012; Nodi della verità. Concetti e strumenti per le scienze umane, Mimesis, Milano 2017.

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: ,