Menu
» 2017, Eventi, Eventi 2017, Rassegne 2017 » Salvatore Veca

Salvatore Veca

VECA

Michel Foucault
e la questione dell’Illuminismo

18 ottobre 2017, ore 17.45

Nel 1784 Immanuel Kant pubblica il suo breve scritto destinato a divenire classico, Risposta alla domanda: che cos’è l’Illuminismo? Celebre è il suo incipit, l’uscita dell’essere umano dallo stato di minorità di cui è colpevole, come lo è il richiamo al detto oraziano, Sapere aude. Fondamentale è la distinzione fra uso pubblico e uso privato della ragione. Nel 1984, due secoli dopo, Michel Foucault riformula la domanda e si impegna in un’interpretazione della risposta kantiana che chiama in causa l’idea di una ontologia del presente o di un’ontologia di noi stessi che, a sua volta, apre uno spazio di riflessione critica sui modi di essere, di fare e di pensare disciplinati e irreggimentati. Così, secondo Foucault, la questione dell’Illuminismo coincide con l’esplorazione del presente come il campo attuale delle esperienze possibili, in tensione con i limiti attuali della necessità.

Salvatore Veca insegna Filosofia politica alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, di cui è stato Prorettore dal 2005 al 2013. Presidente onorario della Fondazione Feltrinelli, è stato il responsabile scientifico del suo Laboratorio Expo e il curatore della Carta di Milano di Expo 2015. E’ presidente della Fondazione Campus di Lucca e della Casa della Cultura di Milano. Presiede il Comitato Premi della Fondazione internazionale Balzan.
Il suo ultimo libro è La barca di Neurath. Sette saggi brevi, Edizioni della Normale 2015.



Rassegna Meraviglie Filosofiche

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: