Menu
» Eventi, Eventi 2016 » Prima della violenza

Prima della violenza

primadellaviolenza

1° giornata nazionale maschile
contro la violenza sulle donne

 
22 ottobre 2016, ore 15
Sala del Minor Consiglio

 
 

Una proposta nazionale partita da uomini di diverse Associazioni per creare una cosa che ancora non c’è: una giornata di iniziativa maschile contro la violenza sulle donne. Genova ha raccolto la sfida e ha organizzato una giornata con Claudio Magnabosco della Rete degli uomini contro la tratta, la prostituzione e la violenza sulle donne; Arturo Sica di White Dove Evoluzione del Maschile Onlus, insieme a Anna Solaro con il Teatro dell’Ortica. Un pomeriggio insieme per sottolineare che la protezione delle vittime è un obiettivo che non conosce genere.

ore 15_interventi di:
Luca Borzani, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura
Pippo Rossetti, Regione Liguria
Michele Poli, Maschile Plurale
Alfredo Franchini, giornalista
Claudio Magnabosco, Rete degli uomini contro la tratta
Silvia Baudrino e Davide Parma, White Dove
Roberto Malini, Rete EveryOne
 
ore 17.30_Report sulla Giornata Europea contro la tratta
a cura di Isoke Ailpitanyi, Associazione vittime ed ex-vittime della tratta, e Cristina Lodi, Presidente Commissione Welfare Comune di Genova
 
ore 18_Fabrizio De Andrè e le donne
con musicisti genovesi scelti da Renzo Bonissone, la Corale della Maddalena e Alfredo Franchini
Roberto Malini e Steed Gamero
La rete EveryOne, i diritti umani la violenza contro le donne reading poetico in ricordo di Fabrizio De Andrè
 
 
Performance teatrale nelle strade di Genova presso Capitan Baliano, piazza Matteotti 11, ore 15 e 15.45
Anna Solaro e un gruppo di attori del Teatro dell’Ortica portano in scena il testo inedito Da uomo a uomo, tratto dall’omonimo libro di Alessandra Pauncz, che ha raccolto le testimonianze di alcuni uomini autori di violenza durante il percorso di sostegno al cambiamento presso il suo Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti di Firenze.
Dopo la performance tutto il gruppo raggiungerà Palazzo Ducale per un momento conclusivo.

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...