Menu
» 2018, Eventi, Eventi 2018 » La battaglia di Algeri

La battaglia di Algeri

logohome_lastoriainpiazza

Proiezione del film di
Gillo Pontecorvo
 
20 marzo 2018, ore 18.30
Sala Sivori
salita Santa Caterina 48 r
Ingresso 5 euro

Aspettando la storia in piazza la Rivoluzione al cinema, quattro film, a cura di Marco Salotti in collaborazione con Circuito Cinema Genova.

Per l’immaginario del cinema la rivoluzione è sempre stata un pranzo di gala. Un’offerta drammaturgica assolutamente irresistibile. Continua a leggere

battaglia_algeri_copertinaRegia: Gillo Pontecorvo
Anno di produzione: 1966
Paese di Produzione: Italia
Dati tecnici: b/n
Durata: 121 minuti
Genere: drammatico, guerra, storico
Musiche: Ennio Morricone
 
Algeri, 7 ottobre 1957. I parà del colonnello Mathieu circondano il nascondiglio dell’unico superstite del Fronte di Liberazione Nazionale algerino, Alì La Pointe, e minacciano di far saltare la sua casa con la dinamite. Questi, in attesa della morte, ripercorre con la memoria gli avvenimenti nei quali, da sfruttatore di donne e pregiudicato comune, è maturato in uomo cosciente del suo diritto alla libertà.
Tre anni prima, nel novembre 1954, la lotta era cominciata con la liberazione della Casbah dai germi della malavita per fare della cittadella araba la roccaforte della rivoluzione; successivamente esplosero scontri individuali e azioni terroristiche che provocarono gravi reazioni da parte della popolazione francese.
Nel gennaio del 1957 il colonnello Mathieu e i suoi paracadutisti, grazie a un’intelligente organizzazione azione militare e poliziesca non aliena da sistemi di tortura, smantellarono l’organizzazione algerina fino ad isolare La Pointe e a scoprirne il nascondiglio. Morto Alì La Pointe, la rivoluzione apparve sedata, ma nel dicembre del 1960 la lotta riprese e due anni dopo l’Algeria ottenne l’indipendenza

In collaborazione con Circuito Cinema Genova, scopri qui gli altri film


circuitocinema

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...