Menu
» 2015, Eventi, Eventi - Archivio, Eventi 2015 » Perché tra Italia e Germania non ci si capisce?

Perché tra Italia e Germania non ci si capisce?

Gian-Enrico-Rusconi2

19 marzo 2015, ore 17.45
Gian Enrico Rusconi

C’è il pericolo di una crescente estraneazione tra Germania e Italia, a livello di opinioni pubbliche. dei governi. È un andamento congiunturale, che mantiene sotto traccia antichi reciproci stereotipi.
La Germania  sembra offrire  una doppia immagine di sé, a prima vista incompatibile: nazione egemone ( magari riluttante e/o contrastata) e nazione di orientamento e di riferimento per tutte le altre. Secondo alcuni analisti questo dilemma si scioglierebbe se la Germania, potenza comunque condizionante dell’UE, tenesse  seriamente conto  della interdipendenza tra diseguali che caratterizza la situazione concreta dell’Europa. Il suo ruolo egemone si realizzerebbe  se promuovesse “un coordinamento macroeconomico per la crescita”. Il ruolo supplente della Banca centrale europea infatti non è risolutivo. L’ Italia da parte sua  ha subito un drammatico declassamento pagando e scontando decenni di cattiva gestione politico-economica.

La Germania rimane così  una democrazia ben funzionante in una Unione europea  che, lungi dall’aver superato il suo tradizionale “deficit democratico” in prospettiva federale, dipende da un meccanismo decisionale gestito dai soli esecutivi (un “federalismo degli esecutivi” ). In questo contesto l’attuale governo italiano, nonostante gli apprezzamenti che sembra raccogliere, è giudicato sempre con grande cautela.

 
In collaborazione con
Goethe

rassegna: Germanica



Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: