Menu

Sabato 15 novembre
Palazzo Ducale_ore 11

Gino Battaglia

Intervengono Pino Petruzzelli e Luciano Rosasco

gino battaglia

La fortuna di Dragutin (E/O 2014) racconta le vicende personali di un piccolo gruppo di zingari, guidati da Dragutin, un anziano patriarca sfuggito da bambino allo sterminio nazista dei rom, ancora punto di riferimento di un vasto campo nomadi italiano.

Un romanzo che lega storie, culture e tempi diversi, in cui il protagonista è la comunità, con le sue regole e le sue tradizioni tramandate di padre in figlio come un peccato originale. Fanno da scenografia i racconti attorno al fuoco, i piccoli, rassicuranti riti quotidiani, le complicate relazioni tra nomadi di origini e culture diverse che molti di noi chiamano semplicisticamente “zingari”, ignari delle responsabilità politiche di chi ha offerto loro una prigione all’aperto senza fare distinzione tra vivere e sopravvivere. Con la mente alle cicatrici che la storia ha inferto al suo popolo tra la Seconda guerra e il conflitto balcanico, Dragutin si interroga sul vero significato della sua fortuna.

In collaborazione con Comunità di Sant’Egidio

 

 

Gino Battaglia è nato a Roma nel 1954. Laureatosi in Filosofia ha lavorato alla RAI, ha curato rubriche per diversi periodici, occupandosi di temi sociali e religiosi. Si è inoltre occupato di temi di marginalità sociale, impegnandosi anche personalmente, come nel caso dei rom, in iniziative di solidarietà con la Comunità di Sant’Egidio. Attualmente è docente del Master in Scienza, filosofia e teologia delle religioni dell’Istituto Religioni e Teologia (ReTe) della Facoltà di Teologia dell’Università di Lugano. Il suo precedente romanzo, Malabar, è stato selezionato nel 2011 fra i 12 del Premio Strega.

 

 






Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: