Menu

Macondo. Il mondo di Gabriel García Márquez

 
14 – 23 novembre 2014
Palazzo Ducale Spazio Liguria
 
Inaugurazione mercoledì 13 novembre, ore 18
 
Mostra fotografica di Fausto Giaccone
A cura di Clelia Belgrado – VisionQuesT contemporary photography

 
macondo
letture di Fausto Giaccone e Clelia Belgrado da Cent’anni di solitudine
 
Il mondo di Gabriel García Márquez entra nella vita di Fausto Giaccone molto presto, precisamente ai tempi del suo servizio militare, e ne diventa, per sua stessa ammissione, il salvagente che gli consente di restare a galla in un periodo difficile. Correvano i turbolenti anni ’70 e García Márquez si imponeva agli occhi del mondo con Cent’anni di solitudine, il romanzo che lo consacrava definitivamente autore di fama mondiale, fino all’assegnazione del Nobel per la letteratura nel 1982.
 
Fausto Giaccone realizza il lavoro su Macondo in tre viaggi in Colombia realizzati tra il 2006 ed il 2010. Colpito dal paese sudamericano visitato in precedenti esperienze di lavoro, segue una sorta di richiamo e decide di tornarci per realizzare il suo progetto: raccontare il mondo di Macondo, il mitico villaggio immaginario dove si svolge l’epopea di José Arcadio Buendia e della sua famiglia. Attraverso strade, fiumi, paesi, campagne e coste, viaggiando su qualsiasi mezzo, Giaccone s’inoltra nell’universo dello scrittore colombiano, nei luoghi della sua vita e in quelli dei suoi romanzi, fotografando con un’attrezzatura ridotta al minimo, una buona scorta di rullini e molta ispirazione. Ma non realizza un reportage. Costruisce e racconta una storia fatta di gente umile ma dignitosa, come i personaggi di Gabo, e il linguaggio che usa è un realismo magico tradotto e materializzato in bellissime immagini in bianco e nero. Per Giaccone, Macondo e il suo microcosmo non sono che un pretesto per raccontare in tutte le sue sfaccettature la splendida storia umana di un universo complesso.
 
Macondo. Il mondo Gabriel Garcia Marquez, fotografie di Fausto Giaccone, testi di Gerald Martin e Giovanni Chiaramonte, Postcart Edizioni 2013.

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: ,