Menu

Scuola e famiglia

Genova Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Per risolvere il problema dell’accoglienza ufficiale degli ospiti in visita di Stato a Genova, nel 1576 un decreto del Senato promulgò un elenco dei palazzi privati – Rollo degli alloggiamenti pubblici – selezionati per i loro caratteri architettonici di particolare pregio. Nel 2006 il sito Genova: le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli è stato iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco.

unesco_approf

Le Strade Nuove – Inside Stories

Le Strade nuove – Inside Stories nasce nell’ambito delle misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani inseriti nella lista del patrimonio mondiale Unesco (legge 77/2006). Finanziato dal MiBACT e rivolto in particolare alle scuole infanzia e agli Istituti Comprensivi della città, il progetto – presentato da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura in collaborazione con il Comune e l’Università di Genova – intende offrire un punto di vista diverso, fresco e libero sul ricchissimo patrimonio costituito dal sito Genova: le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli.

Qual è lo scopo del progetto
Accompagneremo bambini e insegnanti alla (ri)scoperta dei Palazzi dei Rolli, stimolando uno sguardo non filtrato dalle informazioni storiche e artistiche e cercando punti di vista diversi, interpretazioni inedite, storie appassionanti, idee, spunti, immagini e parole. Inviteremo i bambini, gli studenti e le loro famiglie a conoscere o a riscoprire il Sistema delle Strade e dei Palazzi dei Rolli, un patrimonio straordinario sempre da esplorare.
 
Come si articola il progetto
A incontri di formazione storico-artistica e visite guidate per gli insegnanti seguiranno workshop volti sviluppare lo sguardo, l’immaginazione e l’estro verbale dei bambini e a stimolare e guidare le loro creatività artistica. I testi e le immagini prodotti saranno la mate- ria prima per la realizzazione di un video sui Palazzi curato da un’importante casa di produzione cinematografica e destinato alla promozione e valorizzazione del sito Unesco anche al di fuori della città.



Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...