Menu
» 2019 » Festival di Limes 2019, sabato 9 marzo

Festival di Limes 2019, sabato 9 marzo

Layout 1

I Contesti e i vincoli

ore 10, Il contesto mondiale: sfida Usa-Cina-Russia

Il Numero Uno a stelle e strisce di fronte alla sfida dei suoi due principali avversari.
Introduce/modera Dario Fabbri con Jacob L. Shapiro, Capo analista di Geopolitical Futures
You Ji, Direttore del Dipartimento Governo e Amministrazione pubblica, Università di Macao
Dmitrij Suslov, Vicedirettore del Centro di studi europei e internazionali, National Research University Higher School of Economics, Mosca

ore 12, L’Italia e l’euro

La moneta unica non può dirsi al sicuro, perché irrisolta resta la crisi esistenziale dell’Unione Europea di cui l’euro è strumento incompiuto. Oggi come ieri è in buona misura a Roma che si scrive il destino dell’Europa.
Introduce/modera Fabrizio Maronta, Responsabile relazioni internazionali di Limes, con
Lars Feld, Direttore del Walter Eucken Institut, professore di Politica economica all’Università di Friburgo e membro del Consiglio tedesco degli esperti economici
Andrea Boltho, Economista, Università di Oxford
Pierre-Emmanuel Thomann, Analista e presidente di Eurocontinent


ore 15, La Chiesa cattolica: risorsa o vincolo per l’Italia?

La crisi di riferimenti morali, culturali e geopolitici non risparmia la Chiesa di Roma, che pure resta una realtà importante nel nostro paese. In che misura i destini di Italia e Vaticano restano intrecciati? Quale il ruolo del secondo nel futuro della Penisola?
Introduce/modera Piero Schiavazzi, vaticanista, con
Antonio Spadaro, Direttore de La Civiltà Cattolica
Francesco Sisci, Consigliere scientifico di Limes
Lucio Caracciolo

ore 16, Nord contro Sud?

L’onda lunga della grande recessione accentua lo storico dualismo italiano e le questioni gemelle – settentrionale e meridionale – da esso generate.
Come invertire un destino non scritto?
Introduce/modera Niccolò Locatelli, Coordinatore Limesonline
con Giuseppe Provenzano, Vicedirettore Svimez
Isaia Sales, Scrittore e docente di Storia delle mafie, Uni. Suor Orsola Benincasa – Napoli
Virgilio Ilari, Storico, presidente Società italiana di Storia Militare


ore 18, Francia e Italia, quasi nemici

Le relazioni transalpine attraversano una fase difficile, che risente del generale logoramento del contesto comunitario e delle difficoltà economiche, politiche e sociali interne ai due paesi. Dalla questione migratoria con i suoi riflessi in Libia alla politica industriale, passando per i movimenti di contestazione, presente e prospettive di un rapporto vitale.
Introduce/modera Federico Petroni, Consigliere redazionale di Limes, responsabile Limes Club Bologna
con Olivier Kempf, Esperto di strategia e direttore La Vigie
Margherita Paolini, Coordinatrice scientifica di Limes
Carlo Pelanda, Università Guglielmo Marconi, Roma
Pierre-Emmanuel Thomann


ore 21, Italia terra magica. Omaggio a Puškin

Un gioiello come Notte, la romanza che Anton Rubinštejn compose a partire da un testo puskiniano, frammenti poetico-musicali dedicati a Mozart e Salieri, tratti dalle Piccole tragedie del grande poeta russo e i versi di Vera Pavlova, una delle massime poetesse contemporanee russe, madre del soprano Natalia Pavlova che di Puškin è discendente diretta.
Introduzione di Olga Strada, Direttrice dell’Istituto italiano di Cultura di Mosca
Natalia Pavlova, soprano
Vera Pavlova, poetessa
Kaori Matsui, pianoforte


Scopri il programma giorno per giorno: venerdì 8, sabato 9, domenica 10 marzo
Consulta Limesonline e segui #limesfestival per tutti gli aggiornamenti


Layout 1

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...