Menu

Fabrizio De André. La mostra

 
31 dicembre 2008 – 21 giugno 2009
Sottoporticato

 

 
Vai al sito
 
Genova rende omaggio a Fabrizio De André a dieci anni dalla sua scomparsa con una grande mostra a Palazzo Ducale, organizzata in collaborazione con la Fondazione Fabrizio De André e curata da Vittorio Bo, Guido Harari, Vincenzo Mollica e Pepi Morgia, che si presenta come un vero e proprio viaggio multimediale nella musica, nelle parole e nella vita di Faber. Megaschermi, installazioni video e speciali postazioni interattive permettono non solo di esplorare e approfondire le sue tematiche, quali l’amore e le donne, la guerra, l’anarchia, la libertà, gli ultimi, e naturalmente Genova, ma anche di ricostruire il mosaico della sua vita attraverso videointerviste allo stesso Fabrizio e testimonianze della moglie Dori Ghezzi e dei suoi più stretti collaboratori e amici. Attraverso sale ricche di suggestioni visive e acustiche, tra fotografie, manostritti, libri annotati e oggetti unici, grazie alla sofisticata tecnologia ideata e realizzata da Studio Azzurro, il visitatore interagisce con le immagini e i suoni e puà comporre, all’interno della vita e dell’opera del poeta e cantautore, il proprio personale percorso emozionale.
 
La mostra, allestita nel Sottoporticato del Palazzo si sviluppa attraverso 5 sale, che via via raccontano in modo sorprendente e originale i temi conduttori della sua vita e della sua poetica.
 
'Fabrizio De André. La mostra - percorso

Orario: da martedì a domenica 9-20
lunedì chiuso
La biglietteria chiude alle 19

VENERDÌ APERTURA STRAORDINARIA
Tutti i venerdì, apertura straordinaria fino alle ore 23 (la biglietteria chiude alle 22)

Lunedì 1 e Martedì 2 giugno aperta
Venerdì 1 e Sabato 2 maggio apertura straordinaria fino alle ore 23 (chiusura biglietteria ore 22)

Sabato 25 aprile e Sabato 2 maggio apertura straordinaria fino alle ore 23.00 (chiusura biglietteria ore 22.00)

APERTURA STRAORDINARIA DI PASQUA
In occasione delle festività pasquali la mostra resterà eccezionalmente aperta fino alle 23.00 nei giorni di sabato 11 e domenica 12 aprile (chiusura biglietteria ore 22).
Lunedì 13 aprile la mostra sarà aperta dalle ore 9 alle ore 20

Prezzi:
Biglietto singolo:
Intero 8,00 euro
Ridotto 6,00 euro
Scuole 3,00 euro

Visto l’articolato percorso espositivo sono previsti abbonamenti individuali validi per tre ingressi:
Intero 15 euro
Ridotti 13 euro
Chi non ha acquistato l’abbonamento ma desidera rivisitare la mostra ha diritto all’acquisto dei successivi due biglietti al prezzo intero complessivo di 8 euro o a quello ridotto di 7 euro.

Biglietto cumulativo André-Oltre il Muro: € 9
Biglietto cumulativo De André-Torre, Antiche Carceri: € 9
Biglietto cumulativo De André-Musei di Strada Nuova: € 10

Ingresso scontato a 5 euro per gli abbonati del Genoa
Ingresso scontato a 6 euro per i possessori di tessera Erg

Biglietto combinato
“Fabrizio De André. La mostra” e “Lucio Fontana. Luce e Colore” al costo complessivo di 10,00 euro

Slow Fish
Ingresso con biglietto ridotto alla mostra su Fabrizio De André (6 euro anzichè 8) ai possessori del biglietto di Slow Fish (17-20 aprile 2009)
Ingresso con biglietto ridotto a Slow Fish (2 euro anzich&egrave 5) per i possessori del biglietto della mostra di De André (fino al 3 maggio 2009)

L’INCASSO DI VENERDÌ 30 E DI SABATO 31 GENNAIO RELATIVO ALLA MOSTRA SU FABRIZIO DE ANDRÉ
È STATO DEVOLUTO ALL’ASSOCIAZIONE ONLUS GIGI GHIROTTI,
PER LA RICERCA SULLA SLA, SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA.

Promozione “Vieni a Genova in treno”
Per usufruire dello sconto di 2 euro sull’ingresso alla mostra dedicata a Fabrizio De André e ai Musei di Strada Nuova basta presentare un biglietto ferroviario con destinazione Genova riportante una data di viaggio antecedente di massimo tre giorni quella di ingresso. Nel caso di utilizzo di treni Intercity o Regionali, per i quali non è prevista la prenotazione
obbligatoria del posto, farà fede la data di convalida risultante dal biglietto.
L’iniziativa è valida tutti i giorni dal 31 dicembre 2008 al 3 maggio 2009.

Promozione “Pernottare a Genova”
Offerte speciali degli alberghi genovesi:
www.hotelsgenova.it
www.starhotels.com
www.vittoriaorlandini.com

Prevendita on line
www.vivaticket.it

Informazioni
Tel. 010 5574064/65
EMail: palazzoducale@palazzoducale.genova.it

Servizi
Guardaroba gratuito, attività didattiche, supporti tattili per non vedenti

Catalogo

www.silvanaeditoriale.it

'Catalogo Fabrizio De André. La mostra'
ISBN/EAN:9788836612635


'Sala degli schermi

Sala 1 – Sala degli schermi

In questa prima stanza sono posizionati 6 grandi schermi dedicati ad altrettanti temi: Genova, le donne, l’anarchia, gli ultimi, la guerra, la morte.
Per ogni argomento ci sono tre canzoni del repertorio di De André messe in relazione con episodi di cronaca attuale.
“Khorakhané”, ad esempio, si rapporta alle ultime vicende dei Rom, oppure il ‘68 e il maggio fiorentino sono in relazione al G8 di Genova, e quest’ultima al fenomeno dell’immigrazione. Immagini, video, interviste e testimonianze accompagnate da interventi filmati di Fabrizio spiegano, illustrano e approfondiscono gli argomenti trattati.
La parete destra della sala riporta la sua calligrafia; un racconto autografo dello sviluppo in progress di alcune canzoni che ci fa entrare nel vivo del suo meccanismo creativo. Il resto delle pareti ci mostrano manoscritti originali, libri con appunti, fogli di giornali annotati e materiali da lavoro e le schedine calcio del Genova.
 

      

Sala della musica

Sala 2 – Sala della musica

In questa sala tre tavoli di legno, resi interattivi, e un quarto tavolo, dove sono appoggiate le riproduzioni delle copertine dei suoi dischi, accolgono il visitatore. Scegliendo una delle copertine e appoggiandola su uno dei tavoli sensibili, si può visualizzare il “mondo” di quel disco. Appariranno interviste che ci descrivono il contesto storico sociale in cui nasce e si ispira la canzone, testimonianze dei collaboratori di Fabrizio, spezzoni dei suoi concerti e frammenti di ulteriori interviste.
Alle pareti della stanza sono collocati tutti i dischi originali 45 giri e LP, matrici dei primissimi incisi, test-pressing, spartiti vari e rarità.
Completa l’esposizione una serie di portfolio con immagini dei fotografi che hanno seguito da vicino la vita di Fabrizio (Mimmo Dabbrescia, Cesare Monti, Luca Gregnoli, Reinhold Kohl, Guido Harari, Francesco Leoni).
 
 

    

Sala dei tarocchi

Sala 3 – Sala dei tarocchi

Questa terza è dedicata al repertorio di personaggi che De André ha inventato attraverso le canzoni. Trenta brani sono abbinati a tarocchi, che rappresentano dei personaggi simbolo. Tarocchi virtuali vivi, in un trittico video, che cambiano a seconda della canzone con cui sono messi in relazione. Il visitatore può partecipare all’immaginario di questi personaggi, creando in modo virtuale il proprio tarocco, che risulterà realizzato con un breve montaggio fatto con le mani e le dita su una lavagna interattiva, dopo aver scelto una o più immagini e aforismi di Fabrizio da un apposito archivio. Infine il tarocco personalizzato apparirà su un grande schermo insieme a quelli inventati da altre persone, anche da chi, collegandosi con il proprio computer all’apposito sito, vorrà partecipare da casa all’iniziativa. Stampati alle pareti della sala si vedranno in contemporanea, nella stessa misura dei tarocchi video, quattro sequenze di appunti manoscritti, tratti dai block-notes di Fabrizio.
 
 

     

Sala della vita

Sala 4 – Sala della vita

Sorretti da dei treppiedi, tre banchi ottici (tipo lanterne magiche) sono a disposizione del visitatore, che introducendovi una lastra fotografica trasparente, scelta tra molte altre, attiva un suo racconto video che riguarda quella foto.
Attraverso una serie di frammenti e testimonianze di amici, di famigliari e collaboratori viene elaborato e ricomposto il ritratto più intimo di Fabrizio. Accompagna anche questa sezione uno sguardo d’autore con numerose fotografie alle pareti degli stessi autori che lo hanno seguito da sempre.
 
 
 
 
 
 
 

      

Sala 5 – Sala del cinema

Chiude la mostra una quinta sala dedicata a una proiezione non-stop, della durata di 4/5 ore, di materiali video di tutta la vita di De André (interviste, apparizioni televisive, concerti) realizzata e curata da Vincenzo Mollica, che per quest’occasione ha voluto privilegiare, tra l’enorme repertorio video, i contributi inediti o poco visti, spesso inseriti per la prima volta in versione integrale per darci ancora una volta un ricordo indimenticabile dell’amico Faber.

Galleria Fotografica

 

      
      
      
      

www.fondazionedeandre.it
www.luigiviva.com
www.archiviodeandre.com
www.fabriziodeandre.org
www.studioazzurro.com
www.silvanaeditoriale.it

www.palazzocicala.it

www.faberdeandre.com
www.creuzadema.net
Fabrizio De André – In direzione ostinata e contraria
www.viadelcampo.com
Fabrizio De André su Open Directory Project
www.slowfood.it

Aderisci al gruppo di sostenitori della mostra su
Aderisci al gruppo di sostenitori della mostra su Facebbok

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: