Menu

Sabato 15 novembre
Palazzo Ducale_ore 15

Doron Rabinovici

Interviene Michaela Bürger-Koftis


doron rabinoviciUno dei più importanti autori e intellettuali austriaci di origine slavo-ebraiche, con Altrove (Giuntina 2013) fu tra i sei finalisti del prestigiosissimo Deutscher Buchpreis. Con questo romanzo  Doron Rabinovici ha convinto pienamente la critica. Per il modo in cui l’identità ebraica viene percepita all’interno della comunità ebraica e al di fuori di essa. Per la “comicità della disperazione” e la spinta a inaspettate letture della cultura della Memoria, dei dibattiti sull’antisemitismo e sul conflitto in Medio Oriente.

Un romanzo che usa il paradosso per forzare un modo nuovo di guardare la realtà, di considerare la memoria, caratterizzato da un flusso narrativo dai ritmi filmici che conquista e da una comicità che richiama i film di Woody Allen e dei fratelli Coen.

In collaborazione con Centro Culturale Italo-Austriaco di Genova.

Doron Rabinovici nasce a Tel Aviv, all’età di tre anni si trasferisce con la sua famiglia a Vienna. Autore di romanzi, racconti e saggi, ha ricevuto importanti riconoscimenti. Tra i più recenti il premio Clemens Brentano e il Jean Améry. Riconosciuto come una tra le voci più autorevoli contro il razzismo e l’antisemitismo, nel 1999 diventa il portavoce del Demokratische Offensive (Offensiva democratica), un movimento orientato a mobilitare la società civile austriaca, che nel febbraio del 2000 portò nella Heldenplatz di Vienna la più grande manifestazione nella storia del dopoguerra in Austria contro la minaccia di Haider.



Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: ,