Menu
» 2017, Eventi, Eventi 2017, Rassegne 2017 » Chi comanda il mondo

Chi comanda il mondo

IMMAGINE LIMES 2017_4

Quarto Festival di Limes
3-4-5 marzo 2017
Palazzo Ducale

 
 
 

Viviamo nell’era del disordine mondiale. Gli Stati nazionali sembrano aver in gran parte perso la capacità di controllare le dinamiche che li investono: dalle migrazioni all’economia, passando per la grande finanza, i cambiamenti climatici, il terrorismo e la criminalità internazionale. Il risultato è la crisi della politica rappresentativa e il parziale riflusso della globalizzazione, che pure tali dinamiche ha in gran parte prodotto. Ne è un chiaro sintomo l’emergere di particolarismi e protezionismi, cavalcati da movimenti “di popolo” che parlano alla pancia degli elettori esprimendone richieste e pulsioni. In questo quadro geopolitico frammentato e anarchico, quali sono le forze e i soggetti, statuali e non, che contribuiscono a plasmare il corso degli eventi e gli assetti mondiali? Tramontata, o almeno fortemente ridimensionata, l’utopia postbellica di un “governo mondiale”, su quale scala e in che modo si esprime l’influenza dei principali attori internazionali?

Il programma potrebbe subire variazioni  

Venerdì 3 marzo

ore 10, Limes incontra le scuole – Lucio Caracciolo, Dario Fabbri, Fabrizio Maronta
L’incontro si svolge presso l’Istituto Secondario Superiore Statale e Liceo Economico Sociale Firpo Buonarroti ed è riservato alle scuole
ore 17.15, Inaugurazione della mostra cartografica Dissolvenze, di Laura Canali - Romano Prodi, Lucio Caracciolo, Laura Canali
ore 18, Il nuovo (dis)ordine mondiale – Lucio Caracciolo dialoga con Romano Prodi


Sabato 4 marzo

ore 10.30 Il potere di Dio – Marco Ansaldo, Margherita Paolini, Piero Schiavazzi, Antonio Spadaro
ore 12 Un nuovo secolo americano? – Germano Dottori, Dario Fabbri, Brunello Rosa, Jacob Shapiro
ore 15 AAA Europa cercasi – Antonia Colibasanu, Giuseppe Cucchi, Pascal Gauchon, Fabrizio Maronta, Ulrich Speck
ore 16.30 Chi sfida l’America – Dario Fabbri, Chunchun Hu, John Hulsman, Sergey Karaganov, Ulrich Speck
ore 18 E’ tutto un complotto? – Gemano Dottori, Alessandro Aresu, Giorgio Arfaras
ore 21 The power of love – Laura Canali, Eva Cantarella, Lucio Caracciolo, Umberto Galimberti, Michela Murgia
Aggiornamento: Eva Cantarella non sarà presente per motivi di salute


Domenica 5 marzo

ore 10.30 Corporatocrazia: il potere delle corporations – Marco Mazzucchelli, Massimo Nicolazzi, Sergio Solero
ore 12 I poteri automatici – Giorgio Metta, Federico Petroni, Riccardo Staglianò
ore 16 I poteri illegali – Rosario Aitala, Isaia Sales
ore 17.30 Perchè l’Italia conta poco – Emma Bonino, Lucio Caracciolo, Ilvo Diamanti
Aggiornamento: Eva Cantarella non sarà presente per motivi di salute



Schermata 2017-02-22 alle 17.15.40

mostra cartografica a cura di Laura Canali
 
Sul nastro trasportatore della geografia si dispiega un mondo ricco di pluralità e di nuovi punti di vista. La mappa veste la geografia della realtà che stiamo vivendo.
Dalla caduta del Muro di Berlino ad oggi sono venute alla ribalta realtà diversissime in ogni parte del mondo, come bolle d’aria intrappolate in un lago. Molte di queste realtà dureranno a lungo, altre molto meno, ma tutte lasceranno un segno, una traccia che inciderà il nostro pianeta cambiandolo nella sua storia.
Gli esseri umani e la storia che scrivono sono quindi in continuo mutamento, ma cosa invece non cambia mai? Esiste un elemento su questa nostra terra che non è mai mutato?
 
 
VISITE GUIDATE
a cura di Laura Canali
sabato 4 e domenica 5 marzo, alle ore 12 e alle ore 15



Layout 1

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter

Tags: , ,