Menu

Bando Villa Croce

8 maggio 2017

BANDO DI CONCORSO

PREMESSA
Nell’ambito della collaborazione istituzionale tra Comune e la Fondazione Palazzo Ducale, così come normata dallo Statuto e dalla Convenzione Triennale attualmente in essere, la Fondazione, in accordo con l’Assessorato alla Cultura, contribuisce al progetto di valorizzazione del Civico Museo di Arte Contemporanea Villa Croce ricercando, con risorse provenienti da soggetti privati, una figura professionale che svolga per un periodo di due anni il ruolo di curatore specialistico delle attività espositive del Museo.
Il museo d’arte contemporanea di Villa Croce, inaugurato nel febbraio del 1985, è ospitato all’interno di un parco in una villa residenziale del secondo ottocento: ha una collezione permanente di oltre 4.000 pezzi tra cui opere d’arte italiana e straniera, arte genovese e ligure dalla seconda metà del ’900, grafica italiana del secondo ’900 ed il fondo di arte astratta concreta Maria Cernuschi Ghiringhelli. Maggiori informazioni sul Museo sono reperibili sui siti www.museidigenova.it e www.villacroce.org
La responsabilità complessiva del Museo e delle collezioni è affidata ad un funzionario che riveste la figura di Direttore del Museo. Tale funzionario ha responsabilità di supervisione, facilitazione dei rapporti con la C.A. attraverso una comunicazione strutturata e continuativa, gestione della biblioteca specializzata d’arte contemporanea e delle risorse umane assegnate, gestione atti per la tutela, la conservazione, il restauro del patrimonio museale e dell’immobile di civica proprietà, valorizzazione e conservazione delle collezioni di proprietà civica.
I servizio di accoglienza, biglietteria e information desk, di assistenza alla visita e controllo nelle sale, servizi complementari, anche di tipo commerciale, di mediazione, marketing, comunicazione, didattica, sono assicurati dalla concessionaria Società Open srl. Questa società, come previsto nel business plan di gestione, fa conto sui proventi della programmazione artistica e garantisce lo svolgimento materiale e operativo del programma stesso.

La governance è assicurata da:
un Comitato di indirizzo: composto da Assessore alla Cultura che lo presiede, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, e gli sponsor istituzionali con funzioni di indirizzo strategico, posizionamento e governance complessiva del Museo in relazione al sistema culturale della Città e consultive sulle attività;
un Comitato operativo: composto da Dirigente Settore Musei e Biblioteche, Direzione Palazzo Ducale, Direttore Museo, Curatore Museo, Rappresentante della società concessionaria e Rappresentante dell’Associazione Amixi, con funzioni di monitoraggio della gestione, garante della rispondenza complessiva dell’attività al budget assegnato e della regolarità delle voci di spesa in esso contenute.
Concorre altresì alla valorizzazione e promozione del Museo, l’Associazione Amixi di Villa Croce, un’ associazione culturale nata per sostenere le mostre, gli eventi e le attività di Villa Croce nella sua innovativa gestione pubblico privata.

Art. 1 – OGGETTO DEL CONCORSO
Si ricerca per il Civico Museo di Arte Contemporanea Villa Croce una figura professionale di curatore, che svolga funzioni di curatore specialistico delle attività espositive con i seguenti obiettivi:
- rafforzamento del posizionamento del Museo nell’ambito culturale nazionale ed internazionale;
attuazione di un programma di esposizioni temporanee di qualità che abbia attenzione anche alla sostenibilità economica del Museo ed all’affluenza di pubblico;
- ampliamento dei contatti nazionali ed internazionali;
- sviluppo di collaborazioni con altre istituzioni culturali, nazionali ed internazionali che operano nell’ambito contemporaneo;
- incremento dell’attività di raccolta fondi per la programmazione, curando rapporti con aziende ed enti

La persona prescelta avrà nelle sue competenze la programmazione delle attività espositive, ponendo in valore le relazioni nazionali e internazionali con altri professionisti, direttori di museo e collezionisti pubblici e privati, curando la promozione e la valorizzazione delle mostre e delle collezioni anche attraverso attività di formazione e divulgazione.
Il Curatore avrà autonomia decisionale, pur nel necessario coordinamento per i programmi, il budget e la comunicazione con il Comune di Genova, con la Fondazione di Palazzo Ducale e con la Società concessionaria.

ART. 2 – REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE
Sono ammessi al concorso i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana (o di altro Stato appartenente all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana);
- laurea o titolo di studio equivalente;
- conoscenza della lingua inglese;
- godimento dei diritti politici;
- non aver riportato condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di destituzioni da impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni;
- idoneità fisica al posto.

Art. 3 – CARATTERISTICHE PROFESSIONALI RICHIESTE
Il candidato deve essere dotato di:
- conoscenza della scena artistica internazionale;
- esperienza qualificata nel settore dell’arte contemporanea a livello nazionale e internazionale;
- esperienza nella produzione e realizzazione di mostre, anche con riferimento a collezioni di proprietà pubblica;
- esperienze di lavoro a stretto contatto con artisti, nel rispetto di budget assegnati e tempi di realizzazione ridotti;
- capacità di relazioni nazionali e internazionali;
- dimostrata capacità ed esperienza di fund raising per programmi di arte contemporanea;

E’ indispensabile la presentazione di un dettagliato curriculum autocertificato unitamente alla domanda di partecipazione.

Art. 4 – NATURA DELL’INCARICO
Per la posizione è previsto un contratto di collaborazione biennale, con presumibile inizio dal 1 gennaio 2018.
L’emolumento annuo lordo è non inferiore ad euro 35.000,00. (trentacinquemila), onnicomprensivo.

Art. 5 – PROVA PRESELETTIVA, ELABORATI
Il candidato deve presentare, contestualmente alla domanda di partecipazione, un progetto articolato nei seguenti punti:
- linee di sviluppo del programma artistico del Museo da cui far emergere anche la metodologia di coordinamento con il modello di gestione del Museo
- programmazione di massima del primo anno, con avvio dell’attività espositiva dal gennaio 2018, ipotizzando un budget annuo di 70.000 euro circa da articolare nelle differenti voci di spesa, quantità e durata delle mostre, argomenti e contenuti di ciascuna, oltre eventuali azioni di fund raising per ciascuna di esse
- strategie di promozione e di comunicazione all’interno del complessivo modello di gestione del Museo
Importante: il progetto dovrà essere presentato in formato sia cartaceo che informatico

Art. 6 – COMMISSIONE ESAMINATRICE
Gli elaborati saranno sottoposti alla valutazione insindacabile di una Commissione costituita da eminenti Personalità del mondo dell’Arte contemporanea o Direttori di Musei o Fondazioni di rilevanza nazionale, che stilerà una graduatoria provvisoria di merito.

Art. 7 – PROVA ORALE. COLLOQUIO
La Commissione convocherà i migliori selezionati per l’esposizione orale del programma presentato, eventuali integrazioni e informazioni collaterali.
A seguito dei colloqui la Commissione a suo insindacabile giudizio redige la graduatoria definitiva e la comunica al Committente per la stipula del contratto di collaborazione con il primo classificato.
Qualora la Commissione ritenesse nessuna delle candidature presentate adeguata alle richieste del presente bando, il Committente si riserva la facoltà di non selezionare alcun vincitore.

Art. 8 – DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, completa dei dati anagrafici e fiscali del candidato, andrà inserita in un plico contenente:
- curriculum vitae et studiorum, autocertificato, datato e sottoscritto
- dichiarazione di accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel bando
- elaborati di cui al precedente art.5, anche il formato digitale.
Si consiglia l’uso dell’allegato modulo.
Il plico dovrà pervenire entro e non oltre le ore 17 del giorno 8 giugno 2017
- per posta raccomandata AR al seguente indirizzo Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Segreteria di Direzione – piano primo ammezzato, Piazza Matteotti 9 – 16123 Genova
- a mano presso la sede Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Segreteria di Direzione – piano primo ammezzato, Piazza Matteotti 9 – 16123 Genova

Art. 9 – INFORMATIVA TRATTAMENTO DATI PERSONALI
I dati personali acquisiti dal Committente saranno trattati anche con mezzi elettronici esclusivamente per le finalità connesse alla presente procedura, ovvero per dare esecuzione agli obblighi di Legge, nel rispetto del D.LGS n° 196/2003.

Art. 10 – RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E INFORMAZIONI
Responsabile del Procedimento, ai sensi della L.n°241/90 è la dott. Monica Biondi.

Per ricevere informazioni relative al bando rivolgersi a :
Segreteria di Direzione Palazzo Ducale Tel 010-8171616
e-mail: bandovillacroce@palazzoducale.genova.it

PALAZZO DUCALE FONDAZIONE PER LA CULTURA

 Scarica il testo del bando con l’allegato (pdf)

 Scarica l’allegato (doc)

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...