Menu
» 2019, Eventi, Eventi 2019, Eventi in corso, Eventi in programma, In corso » Apertura estiva di Palazzo Ducale

Apertura estiva di Palazzo Ducale

Stampa

Dal 13 luglio al 25 agosto 2019
Torre Grimaldina, carceri storiche e
Saloni di Rappresentanza

dal martedì alla domenica, ore 10-19.30

Spazio nevralgico della cultura cittadina, durante l’estate Palazzo Ducale riscopre la veste più storica, strettamente legata alla storia della città.
Sede del governo della Repubblica di Genova e residenza del doge, il Palazzo si è sviluppato nel corso dei secoli, a partire dal Medioevo fino alla fine del Cinquecento, quando l’intervento del Vannone trasformò gli spazi adeguandoli al prestigio e alla ricchezza raggiunti dalla Repubblica in quello che è ormai noto come il Siglo de los Genoveses. In quel progetto rientra anche la splendida Cappella del Doge, affrescata da Giovanni Battista Carlone alla metà del Seicento, vero e proprio gioiello del palazzo che riassume e celebra la storia di Genova. Lo stile tipicamente neoclassico dei Saloni di Rappresentanza – in cui si riuniva il Senato della Repubblica – è legato a un rovinoso incendio del 1777, che distrusse parte del piano nobile e la facciata, e venne ricostruito da Simone Cantoni, al quale si deve anche la Scala Cantoni, un esempio di virtuosismo neoclassico per collegare il loggiato con l’ultimo piano, in cui l’architetto ha saputo coniugare la solidità e la funzionalità con un’eleganza formale che ancora oggi si apprezza percorrendo la scala.
Infine, il segno più evidente che oggi rimane dell’originaria costruzione medievale del Palazzo è la Torre Grimaldina, ancora adesso simbolo del potere civico della Repubblica, con il vessillo di San Giorgio sempre issato. La torre ha svolto sin dal XIV sec. la funzione di carcere per prigionieri politici, cospiratori e anarchici, almeno fino ai primi del Novecento. Sui muri delle celle si distinguono ancora nettamente le scritte lasciate dai carcerati, come traccia di sé o del proprio passaggio, scritte di speranza e pretese di innocenza, inni alla vita, o anche pitture murali con velieri, navi e mongolfiere, che appaiono oggi come uniche possibili vie di fuga dalla prigione dalla quale, secondo la leggenda, nessuno riuscì mai a fuggire.
La storia di Palazzo Ducale è indissolubilmente legata alla storia della città: che si tratti delle epigrafi del cortile Maggiore o delle statue di Andrea e Gio.Andrea Doria – simboli del potere aristocratico abbattute durante una sollevazione popolare – attraversando gli spazi del Palazzo ci si imbatte nei segni e nei simboli di una narrazione secolare.


Biglietti
 
Biglietto Palazzo: 5€ intero; 4€ ridotto; 3€ ridotto bambini
 
Biglietto Palazzo + mostra Giorgio de Chirico: 14€ intero adulti; 7€ ridotto bambini
 
Biglietto Palazzo + mostra Inge Morath, la vita, la fotografia: 11€ intero adulti; 6€ ridotto bambini
 
Biglietto Palazzo + mostra Labirinto Luzzati: 8€ intero adulti; 6€ ridotto bambini
 
Biglietto unico: 20€ intero, 12€ ridotto bambini
ingresso al Palazzo, alle mostre in corso (Giorigo de Chirico, il volto della Metafisica; Inge Morath, la vita. La fotografia; Labirinto Luzzati)



Visite guidate il sabato e la domenica, e nei giorni di Ferragosto. Scopri qui il calendario completo
Info e prenotazioni: info@genovainmostra.it – 3703289126
Costo 8€ a persona + biglietto di ingresso


Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...