Menu
» 2018, Eventi, Eventi - Archivio, Eventi 2018 » Antonio Vivaldi. Le quattro stagioni

Antonio Vivaldi. Le quattro stagioni

A3-4STAGIONI-LR_sito

Orchestra d’archi
solista Elena Aiello
direttore Nevio Zanardi
 
letture a cura di
Valentina Favella e Fabrizio Costella
della Scuola di Recitazione
del Teatro Stabile di Genova

 

7 maggio 2018, ore 21 | Sala del Maggior Consiglio
concerto a favore dell’Associazione Gigi Ghirotti Onlus Genova

Il Cimento dell’armonia e dell’inventione

I quattro Concerti che formano le celeberrime Stagioni furono composti intorno al 1720. Vivaldi ne fornì il manoscritto al conte boemo Wenzeslaus von Morzin (1676 – 1737), un cugino di quel Morzin che divenne, circa trent’anni dopo, un patrono di Haydn.
Ognuno dei Concerti era accompagnato da un Sonetto dimostrativo: le lettere maiuscole che si trovavano davanti a certi versi delle poesie permettevano di far combaciare il testo con i passaggi di musica identificati con le stesse lettere nelle parti strumentali.
Probabilmente l’autore dei Sonetti fu lo stesso compositore. È significativo il fatto che, nell’interazione fra uomo e natura, sia più spesso quest’ultima a imporre la sua volontà.
Il sole, la pioggia, il vento e il ghiaccio sembrano governare la vita della gente di campagna; solo i cacciatori del Concerto L’autunno si sottraggono all’influenza e al controllo degli elementi. Il linguaggio musicale in cui Vivaldi ritrae le diverse situazioni e gli eventi è straordinariamente efficace, tanto da non aver perso la sua comunicativa attraverso i secoli.

Ingresso a offerta libera

Zanardi_2Nevio Zanardi, diplomato in violoncello con Giorgio Lippi al Conservatorio “N. Paganini” di Genova, ha studiato in seguito al Mozarteum di Salisburgo con Antonio Janigro. La sua preparazione musicale comprende anche studi di composizione e direzione d’orchestra. Violoncellista nell’Orchestra sinfonica del Teatro Comunale di Bologna e, in qualità di “concertino”, del Teatro Carlo Felice di Genova. Ha altresì svolto attività come solista, in duo, trio e quartetto. Ha fondato quattro orchestre da camera e ha dato vita a numerosissime manifestazioni e stagioni concertistiche come direttore artistico e direttore d’orchestra. E’ stato docente di violoncello presso i Conservatori di Trieste e Piacenza. Infine di Genova, presso il quale ha fondato una scuola riconosciuta per l’alta qualità da concertisti di fama formando un gran numero di eccellenti violoncellisti la maggior parte dei quali svolge intensa e prestigiosa attività concertistica. All’attività musicale, tuttora molto fervida, affianca quella di pittore e incisore.

AielloElena Aiello, diplomata in violino con il massimo dei voti e in pianoforte principale presso il Conservatorio “N.Paganini” di Genova, nelle rispettive classi di D.Terenzio e G.Carlascio, ha poi conseguito la Laurea di Perfezionamento con il massimo dei voti e la lode presso il “Conservatorio della Svizzera Italiana” di Lugano, sotto la guida di V.Gradow. Ha seguito corsi di perfezionamento con: Roberto Sechi, Bruno Pignata, Ruggiero Ricci, Zoria Shikhmurzaeva, Giulio Franzetti, Francesco Manara. Vincitrice di numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali, si esibisce regolarmente come solista con l’orchestra, come prima parte e in varie formazioni da camera. Ha al suo attivo l’incisione di più CD con l’Orchestra “Giovani Solisti” diretta dal M° N.Zanardi. Collabora abitualmente con importanti Orchestre tra le quali: “Orchestra del Teatro Carlo Felice” di Genova (anche nel ruolo di Primo violino dei Violini Secondi), “Orchestra Classica di Alessandria”, “Orchestre de l’Opera de Marseille” (concertino dei primi violini), “Teatro San Carlo” di Napoli, “Virtuosi della Scala”, “Cameristi della Scala”, “Orchestra Filarmonica della Scala” e “Orchestra del Teatro Alla Scala” di Milano.


Logo Gigi Ghirotti

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...