Menu
» Eventi, Eventi 2019 » Alessandro D’Avenia

Alessandro D’Avenia

D-Avenia

cerimonia di premiazione
Premio Montale Fuori di Casa 2019
Sezione Narrativa
 
sabato 9 febbraio 2019, ore 17
Sala del Maggior Consiglio

Ingresso con prenotazione sul sito www.eventbrite.it
Aggiornamento: posti esauriti

Punto di riferimento per i giovani, lo scrittore e fieramente insegnante di Liceo classico, Alessandro D’Avenia, riceverà il «Premio Montale Fuori di Casa» (per la sezione Narrativa), un evento in linea con il tema portante che la Giuria ha scelto per il 2019: «I giovani».
 
Il Premio Montale Fuori di Casa nasce nel 1996 per celebrare non solo il grande poeta, ma anche il saggista, lo scrittore, il critico d’arte e musicale, il giornalista del «Corriere della Sera». Nato in provincia della Spezia, il Premio si svolge dal suo ventennale nelle città in cui Montale ha vissuto e lasciato una sua significativa impronta: Genova, Firenze e Milano, oltre che Roma e Napoli.
Il nome «Fuori di casa» deriva dal volume pubblicato nel 1969 per Ricciardi, riedito nel 1975 e nel 2017 da Mondadori, che raccoglie i reportage di viaggio scritti da Montale per il «Corriere della Sera» in alcuni paesi europei ed extraeuropei (Olanda, Spagna, Portogallo, Francia, Belgio, Scozia, Israele, Stati Uniti, Siria e Libano).

Esterina, i vent’anni ti minacciano,
grigiorosea nube
che a poco a poco in sé ti chiude.
Ciò intendi e non paventi…….
La dubbia dimane non t’impaura.
(da «Falsetto» di Eugenio Montale)

……..Ma ero pazzo
e non di te, pazzo di gioventù,
pazzo della stagione più ridicola
della vita…..
(da «Annetta» di Eugenio Montale)

Il tema dominante di entrambe le poesie e la gioventù, nella prima definita «la stagione più ridicola della vita», nella seconda un periodo «minacciato» dal passare degli anni, dal fuggire inesorabile del tempo. Esterina però non teme «la dubbia dimane», non teme il futuro. Anzi, per gettarsi alle spalle tutti gli interrogativi che la sua giovane età le pone, si alza dallo scoglio sul quale si stava scaldando al sole e si tuffa tra le braccia del mare, del suo «divino amante» che la abbraccia.
Si partirà da queste due poesie di Montale, e dai tanti spunti che sollecitano, per provare a riflettere sui nostri giovani e sul modo che essi hanno, oggi negli anni Duemila, di vivere la vita nella straordinaria, quanto talvolta naturalmente ingenua, volontà di voler scrivere una pagina nuova nel grande libro del mondo. Ma in loro davvero «la dubbia dimane» e non li impaura?
Di questo e di tanto altro ancora parlerà Alessandro D’Avenia, persona che forse più di ogni altra ha mostrato di saper comprendere i giovani e le loro problematiche. Ma non solo: un docente che con gli adolescenti interagisce nella sua professione di insegnante, vissuta giorno per giorno come una missione. Uno scrittore che attraverso i suoi libri, dice la Presidente del «Premio Montale Fuori di Casa», Adriana Beverini, «invita i giovani a riflettere e a trarre da se stessi il meglio, un amico, quasi un fratello maggiore che con la sua vita e le sue scelte addita un modello propositivo, totalmente diverso da quelli al negativo e banalmente distruttivi di alcuni personaggi noti ai giovani specialmente nel mondo della musica e dei social».
 
Dopo i saluti e l’introduzione al Premio a cura di Adriana Beverini e di Barbara Sussi, Vice Presidente, seguirà l’intervento di Alessandro D’Avenia.
Il Premio verrà consegnato da Giacomo Costa Ardissone, manager di MSC Crociere.
L’evento è realizzato con il Patrocinio della Regione Liguria e il sostegno di MSC Crociere.

Alessandro D’Avenia, dottore di ricerca in Lettere classiche, insegna Lettere al liceo. Ha pubblicato, con Mondadori: Bianca come il latte, rossa come il sangue (2010, da cui è stato tratto nel 2013 l’omonimo film), Cose che nessuno sa (2011), Ciò che inferno non è (2014, premio speciale del presidente nell’ambito del premio Mondello 2015). Ha poi pubblicato nel 2016, L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita, e nel 2017 Ogni storia è una storia d’amore, opere dalle quali l’autore ha tratto due racconti teatrali portati in giro per l’Italia con grande successo. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo.

Email this to someoneShare on LinkedInShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestPrint this pageTweet about this on Twitter




Può interessarti anche ...